La Provenza è una terra che ospita laghi e fiumi di grande bellezza.

Dalla magnificenza del Lac de Sainte-Croix alla laguna dell’Etang de Berre, uno spettacolo da non perdere.

Per una nuotata, una passeggiata, una sessione di sport acquatici o una pausa pigra sull’acqua, i laghi e i fiumi della Provenza sono indubbiamente i luoghi perfetti.

I LAGHI DI SAINTE CROIX E DI ESPARRON
Nel cuore del Verdon, a cavallo tra le Alpes-de-Haute-Provence e il Var, c’è il Lac de Sainte-Croix, bacino artificiale, inaugurato nel 1974, e situato nei pressi del villaggio di Sainte-Croix-du-Verdon. Da lì, si può apprezzare la magnificenza del lago di Sainte-Croix, paradiso per gli appassionati di sport acquatici e il secondo bacino artificiale in Francia, inaugurato nel 1974. A qualche chilometro, presso il livello del villaggio d’Esparron-de-Verdon, c’è il Lac d’Esparron, lago più piccolo ma altrettanto incantevole.

LA DURANCE
Lasciando le Alpi per varcare le porte della Provenza, nei pressi di Sisteron, scorre il fiume Durance. Si tratta di un fiume imprevedibile, noto per le sue imponenti e formidabili inondazioni. Ospita una fauna ricca e diversificata tra cui pesci, cormorani, aironi o castori. Lungo il fiume, sorgono diversi villaggi, come quelli di Jouques, Peyrolles-en-Provence , Meyrargues e La Roque d’Antheron.

LA SORGUE
Altro fiume di grande bellezza è sicuramente la Sorgue. Il fiume nasce dalla famosa sorgente Fonte di Valchiusa, nel dipartimento di Vaucluse. Si tratta della maggiore sorgente della Francia e si distingue per il colore delle sue acque, un verde brillante e intenso. La sorgente ispirò a Francesco Petrarca (che soggiornò nei pressi) i celebri versi di “Chiare, fresche et dolci acque”.

ARGENS
Rinomato fin dall’epoca gallo-romana per la qualità della produzione agricola che genera, l’Argens ha la sua sorgente a Seillons-Source-d’Argens, a nord di Saint-Maximin-la-Sainte-Baume e Brignoles, per sfociare nel Mediterraneo, a pochi passi da Frejus. Il fiume prende il nome dal colore “bianco come l’argento” delle sue acque, attraversa paesaggi incantevoli e vaste pianure agricole, da scoprire a piedi o in canoa.

LAGO DI CARCÈS
Immerso nel cuore della verde Provenza, il Lago di Carcès – o Lago di Sainte Suzanne – annesso ai villaggi di Carcès e Cabasse, nasce da una diga eretta tra il 1934 e il 1939 e progettata per fornire acqua potabile a Tolone. Nelle belle giornate, le sue sponde sono popolate da gente del posto che viene a condividere un picnic sotto un cielo limpido. Popolato da carpe, persici, lucioperca, saraghi e lucci, il lago è anche molto frequentato dai pescatori.

IL RODANO E L’ETANG DE BERRE
Sorgendo in Provenza a ovest di Orange, il Rodano segue il suo corso fino ad Avignone, dove scorre sotto il famoso ponte di Saint-Bénézet, poi ad Arles, dove si divide in armi: il piccolo Rodano, a est, e il Grand Rodano a ovest. Tra i due si estendono il delta del Rodano e il Parco Naturale Regionale della Camargue.
Ad est del delta, si trova l’Etang de Berre, il più grande stagno salato d’Europa. Divenuto negli anni ’30 un importante sito industriale, oggi l’Etang de Berre è meta soprattutto di windsurfisti e kitesurfisti.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Come possiamo aiutarti ?